Pillola Rossa
Eva Sartori

Eva Sartori

Ciao sono Eva.
Sono una donna bislacca, un essere insolito, pieno di tatuaggi e di idee.
Sono una scrittrice bizzarra e venditrice di emozioni, nata a Udine, ma appartengo al mondo là fuori.
Quanti anni ho? Quelli che mi restano da vivere, e lo farò al meglio delle mie capacità!
Sono continuamente reduce da un’esistenza vissuta al massimo, la vita che scelgo ogni giorno, come dentro a un circo; senza radici, ma in continuo movimento, tra acrobazie e salti nel fuoco, un po’ tigre un po’ pagliaccio.
Amo lasciare impronte al mio passaggio, donando sempre qualcosa di me a chi incontro. Ho visitato 32 paesi in solitaria assieme al mio fidato Hope, il mio zaino.
Non rientro in etichette prestabilite: a chi mi chiede “cosa fai nella vita” rispondo: “vivo, semplicemente vivo, senza fretta, ma senza pausa”.
Sono una life coach, molto life meno coach, perché sento di essere venuta al mondo per apprendere, ad imparare.
Mangio libri a colazione, pranzo e cena (quando non lavoro nel mondo della ristorazione): loro sono il mio pane quotidiano assieme al mare.
Vivo in simbiosi con l’acqua: un amore forte, incondizionato, indissolubile, la cura per tutti i miei “non mali”, un piacere atavico.
Le mie parole chiave? Libertà, rispetto, condivisione. Tutte e tre si prendono a braccetto e mi portano lontano, non so realmente dove, ma in fondo non è poi cosí importante, ho imparato a godermi il cammino e non la meta .
A chi mi chiede chi sono non so rispondere: sono un’eterna inquieta in evoluzione, alla ricerca di ciò che già so di essere.
Sognare? Sì, sempre ovunque e senza sosta: le avventure durano una vita intera.
Sono una donna che ama molto e uno zaino sempre pronto da riempire, questa è la mia “pazzia di vivere” .
Credo nei tramonti e nelle albe come un cerchio che si chiude ogni giorno, creando nuove opportunità e scelte, a cui prendo puntualmente parte.
Regalo parole, sguardi ed emozioni: lo faccio raccontando i miei viaggi con gli occhi della non convenzionalità, quelli dell’ anima, quelli degli abbracci.
Buon viaggio a tutti, dentro e fuori. In fondo, di questo tratta la vita: viaggiare sospesi tra realtà e fantasia.
Se vuoi scoprire chi sono devi seguire la mia @lapazziadivivere.
Eva